Home Page
Il Regolamento
Lun 21 - Mar 22 -mer 23
Gio 24 - Ven 25 - Sab 26





La Classifica

1
Piccola Orchestra Avion Travel
Sentimento


2
Irene Grandi
La tua ragazza sempre


3
Gianni Morandi
Innamorato


4
Max Gazzè
Il timido ubriaco


5
Samuele Bersani
Replay


6
Gerardina Trovato
Gechi e Vampiri


7
Carmen Consoli
In bianco e nero


8
Matia Bazar
Brivido Caldo


9
Alice
Il Giorno dell'indipendenza


10
Gigi D'Alessio
Non dirgli mai


11
Subsonica
Tutti i miei sbagli


12
Spagna
Con il tuo nome (*)


13
Mietta
Fare l'amore


14
Amedeo Minghi e
Mariella Nava
Futuro Come te


15
Marco Masini
Raccontami di te


16
Umberto Tozzi
Un'altra vita

(*)=in preparazione





FestivaldiSanremo.com - Sanremo 2000
Ascolta Online
Fuori Target

Testo della canzone
Scrivici

Gianni
Morandi
3°classificato
Sezione Campioni

Innamorato
(Cogliati-Ramazzotti-Guidetti-Ramazzotti)
E' l'uomo da battere. E noi gli tiferemo giustamente contro.
C'era un ragazzo. E sottolineo c'era.

Cinquantacinque anni. Julio Iglesias con vent'anni di meno cantava "Innamorarsi alla mia età", e il dato fa riflettere. Si ribella all'anagrafe e inizia in musica una storia. Misteriosi gli anni della partner. Ricostruito nel laboratorio brianzolo di Eros Ramazzotti dopo la fortunata "C'era un ragazzo" dove invece che con Barbara Cola duettava coll'appena più sexy Massimo D'Alema. Manifesto generazionale per tutti quei lavoratori che dopo trent'anni di fabbrica sognano la pensione. Resta sempre un ragazzino - dicono tutte le mamme italiane. Sempre un bell'uomo, a parte il marchio vero cuoio sulla guancia sinistra.

La carriera sanremese di Morandi tardi inizia, era il 1972 e - si dice in quanto comunista - le porte della città dei fiori gli erano precluse negli anni dei fantastiliardi di copie e dei musicarelli con la Efrikian, come l'Inghilterra ai mondiali negli anni trenta, che se li sarebbe magnati tutti e invece niente, a casa a fare gli snob. Il Gianni a Sanremo vi giunge da deb appena ventottenne nel 1972 con la bucolica Vado a lavorare, deb favoritissimo che si vede scippare la annunciata vittoria da Nicola di Bari con I Giorni dell'Arcobaleno, e i posti nelle Charts da Marcella e dai Delirium, con Ivano Fossati a fare Jan Anderson dei Jetro Tull.

Poi arrivano gli anni Settanta, un po' di TV, la separazione dalla Efrikian, un figlio come Marco Morandi, La Befana trullallà e Mannaggia possibile che tutte le volte che vado in campagna con la roulotte comincia a piovere. Un uomo finito.

A Sanremo ci torna nell'80 quando Benigni bacia per ''45 Olimpia Carlisi (erano momenti), e con una canzone di Francesco De Gregori, ma non se lo fila di pezza nessuno, e le giurie gli preferiscono - udite udite - Enzo Malepasso, mica Chico Buarque de Hollanda.

All'inizio degli Eighties lo carica Mogol giusto giusto orfano di Battisti e con ancora qualche anno di carriera prima di entrare nella spirale del verso a se stessi che colpisce tanti dei grandi. Portano a Sanremo La mia nemica amatissima, di cui corresponsabile è Gianni Bella. Non arriva nemmeno nel girone finale (il meccanismo dell'83 vede i primi tre Big e i primi tre Giovani giocarsi vittoria e podio) ma quel la mia rivale bellissima...la mia pantera rosa, dedicati si dice a Serena Grandi convincono. Il pubblico lo ama ancora, e lo fa arrivare secondo con il Totip, anche se non conta ancora nulla.

Quando il Totip conta, Morandi è rimorchiato dal clan Bigazzi. C'è da rilanciare Umberto Tozzi che nell'83 ha litigato con Vittorio Salvetti del Festivalbar ed è rimasto fermo un paio di giri, e il Giancarlo Bigazzi raccatta il Gianni col Ruggeri e col Tozzi e orchestrano canzone impegnata e soprattutto coreografie. Si vince anche se Cutugno canta Figli e mantiene viva la suspence fino all'ultimo.

L'ultimo Morandi di Sanremo sembrava la colonna sonora del Re Leone, nonostante le liriche di Pasquale Panella. Disse che l'aveva fatto per fare emergere Barbara Cola, che respirò con lui sul gradino di mezzo del podio '95, e ritornò in apnea.

Lui, il Gianni, si vuole regalare la vittoria solista. Perchè Ruggeri nel 93 sì e lui no? Favoritissimo, mestierantissimo. A noi piacciono gli outsider, e quindi speriamo che perda.

Innamorato
(A.Cogliati - E.Ramazzotti - C.Guidetti - E.Ramazzotti)

Come adesso che ho bisogno della verità scavo tutte le parole in profondità e se quelle più sincere pesano di più non le lascerò cadere se mi aiuti tu. E' per questo che ti cerco, per questo chiedo aiuto a te: non tenere il cuore spento se vuoi sentire me...

E se poi tu vuoi capire lo puoi fare già, forse basta riscoprire la semplicità, ritrovare tutto il fiato per dirtelo così, io che sono sempre stato come adesso qui...

Innamorato, come forse tu ancora non lo sai, innamorato della vita, di quest'avventura, così vorrei che non finisse mai..

Io, che ho sempre più bisogno della verità,scavo tutte le parole in profondità per tirare fuori il meglio, l'anima che c'è, come adesso sto facendo, qui davanti a te.

Io non cambio questa strada, perchè la sento mia, fino a che non ti avrò dato l'ultima energia...

Innamorato, come forse tu ancora non lo sai, innamorato della vita, di quest'avventura, così vorrei che non finisse mai. Innamorato della nuova primavera che mi dai, di questa musica leggera che mi scopre ancora innamorato più che mai di te.

Innamorato di quest'avventura, così vorrei che non finisse mai, che non finisse mai, non finisse mai...

Ed. EMI Music Publishing Italia/Mormora Music/Via Meda - Milano - Roma - Milano
Testo Pubblicato su Sorrisi e Canzoni TV


Gianni Morandi è innamorato. All' inizio della canzone non sembrerebbe, ma lei ci sta. Come si può resistere a uno per cui il tempo sembra non passare. All'inizio sembra un intortone senza speranza, tipo il Maestro di Violino di Mimmo Modugno. Cosa vuol dire la prima strofa? Vuole dire: cara la mia bella, ho (abbiamo?) cinquantacinque anni, un figlio che ormai ha preso la sua strada volteggiando di liana in liana, una figlia che si è sposata col cantante Biagio Antonacci. Quindi non è più tempo di stare a dire le fregnacce.

Indi per cui, è inutile girarci intorno: io sono innamorato eccetera eccetera.

A questo punto - ha di fronte Gianni Morandi, mica uno qualsiasi - lei ci sta di brutto, gli dona addirittura una nuova primavera, e lui, visto che poi c'è Sanremo, si innamora anche di tutta questa musica leggera. Un trionfo. Conclusione: Morandi vorrebbe che quest'avventura non finisse mai - ma sa che finirà, è un uomo navigato lui.

Sull'età di lei è aperto il dibattito. La redazione di Festivaldisanremo.com si è equamente divisa tra chi sottolinea come questa nuova primavera faccia intuire una grossa differenza d'età, e chi non considera questo un elemento di prova.

Sui titoli di coda di questa nuova puntata Morandiana il pubblico esplode in un alchemico evviva l'amore, ma il pathos del Morandi che diciottenne si agitava nel letto mentre l'orologio batteva le tre e lui cantava Chimera a tutta la caserma dov'è mai? Perfino quello del Mondo di Frutta candita è fresco e intrigante, al confronto.

Tra gli autori Guidetti, correo in Senza Pietà di Anna Oxa, ultima vincitrice del Novecento. Il verdetto - potessimo - sarebbe di condanna, tipo andare in campagna con la roulotte. A vita.

E invece ci vince Sanremo.

Mannaggia.





©2000 Festivaldisanremo.com - WondersNeverCease
wnc@festivaldisanremo.com




La Classifica

1
Jenny B.
Semplice sai
la scheda

2
Tiromancino
e Riccardo Sinigallia
Strade

3
Luna
Cronaca
la scheda

4
Andrea Mirò
La canzone del perdono

5
Davide De Marinis
Chiedi quello che vuoi
la scheda

6
Padre Alfonso Maria Parente
Che Giorno Sarà
la scheda

7
Lithium
Noel

8
Enrico Sognato
E io ci penso ancora

9
Marjorie Biondo
Le margherite

10
Erredieffe
Ognuno per sè

11
Claudio Fiori
Fai la tua vita

12
B.A.U.
Ogni ora

13
Fabrizio Moro
Un giorno senza fine

14
Joe Barbieri
Non ci piove

15
Alessio Bonomo
La croce

16
Laura Falcinelli
Uomo davvero

17
Moltheni
Nutriente

18
Andrea Mazzacavallo
Nord-est





Partecipazioni di Gianni Morandi al Festival di Sanremo

1972
Vado a lavorare
(Migliacci-Petaluma-Marrocchi-Tarciotti)
piazzamento:
4° classificato

1980
Mariù
(Cellamare-De Gregori)
piazzamento:
in finale

1983
La mia nemica amatissima
(Mogol-Bella-Morandi)
piazzamento:
8° classificato
Escluso dal girone finale.

1987
(con Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi)
Si può dare di più
(Bigazzi-Tozzi-Riefoli)
piazzamento:
1° Classificato

1995
(con Barbara Cola)
In Amore
(Zambrini-Duchesca)
piazzamento:
2° Classificato
Gianni Morandi
la Scheda

Nome all'Anagrafe:
Gianluigi Morandi
nato a Monghidoro (BO)
l'11 dicembre 1944

Ascolta le canzoni del Passato:

Vado a Lavorare
Sanremo 1972
RealAudio,567 Kb

I Successi
  1. Non son degno di re (1964)
  2. In Ginocchio da te (1965)
  3. Chimera (1965)
  4. C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones (1966)
  5. Un mondo d'amore (1966)
  6. Si può dare di più (1987)
Il sito Ufficiale
Gianni Morandi sul sito della BMG
Fuori Target

Chi Siamo

Radio Città 103 Bologna

info@fuoritarget.com
Links

Il sito ufficiale del festival

La RAI

Il Comune di Sanremo

Disclaimer
Tutto il materiale di questo sito è di proprietà dei rispettivi autori.
Festivaldisanremo.com è un sito non ufficiale, non a scopo di lucro e non associato alla manifestazione nè alla RAI in alcun modo. Festivaldisanremo.com trasmette da un server che si trova in California, USA, ed è soggetto alle leggi dello stato di California, USA.